Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Proseguendo nella navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie eventualmente di terze parti. Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l'informativa estesa.
EVENTI 7-9-2018
AIEL presenta il protocollo con il MinAmbiente alla Regione Puglia
Riscaldamento domestico a legna e pellet, qualità dell'aria e fonti energetiche rinnovabili: anche la Regione Puglia ha manifestato il proprio interesse al Protocollo d’intesa tra Ministero Ambiente e AIEL per migliorare la qualità dell'aria e promuovere la strategia sostenibile della filiera legno-energia.
I contenuti dell'accordo, che rappresenta una pietra miliare per il futuro della filiera legno-energia-calore (oltre 500 imprese attive in Italia), saranno presentati ad istituzioni, media, categorie economiche in occasione di un incontro alla Fiera del Levante, in programma giovedì 13 settembre alle ore 18.30, nell'area espositiva di PF Tecnologie (Pad. 20) promosso da Piemmeti e dedicato alle soluzioni per il riscaldamento con legna e pellet e altre fonti energetiche rinnovabili.
Parteciperanno all'incontro Nicola Zanardi, amministratore delegato Fiera del Levante, Raul Barbieri, direttore di Piemmeti, Marino Berton, direttore generale AIEL e partner tecnico di Piemmeti e Barbara Valenzano, direttore Dipartimento mobilità, qualità urbana, opere pubbliche, ecologia e paesaggio della Regione Puglia.
 
Cosa dice il Protocollo d'Intesa tra AIEL e Ministero dell'Ambiente
Il Protocollo d’Intesa tra AIEL e il Ministero dell’Ambiente traccia la road map verso il 2030, con l’obiettivo di arrivare ad una diminuzione del 70% di emissioni dalla combustione di biomasse legnose per il riscaldamento domestico.
Per la prima volta, un’intera filiera, dal bosco al camino, si impegna formalmente in azioni ed iniziative per contribuire al miglioramento della qualità dell’aria, riassumibili in 5 punti:
  • TURN OVER TECNOLOGICO. Promuovere e migliorare la qualità tecnologica dei generatori a biomasse e avviare una campagna nazionale di rottamazione degli apparecchi obsoleti (nel nostro Paese ci sono oltre 4,5 milioni di sistemi domestici di riscaldamento a legna e pellet installati da oltre 20 anni).
  • BIOCOMBUSTIBILI DI QUALITÀ. Introdurre criteri qualitativi e di certificazione dei combustibili legnosi: legna, cippato, pellet, bricchette.
  • PROFESSIONALITÀ. Garantire la professionalità degli installatori e manutentori attraverso un più preciso e definito percorso di formazione e aggiornamento.
  • MANUTENZIONE PERIODICA. Aggiornare i Catasti regionali dei generatori e intensificare la sorveglianza sull’applicazione delle norme vigenti.
  • BUONE PRATICHE. Avviare una campagna nazionale, rivolta ai consumatori per promuovere le buone pratiche per un uso corretto dei generatori a biomasse.

  • Al termine dell'incontro ai partecipanti sarà offerto un aperitivo.
    Per partecipare all'evento si consiglia di accedere alla Fiera dall'ingresso Verdi.

    Per informazioni scrivere a: segreteria.aiel@cia.it